WORLD BRAIN STORM

L'intelligenza del gruppo è una risorsa ancora poco esplorata nella specie umana, anche perchè l'uomo e la donna sono sì animali sociali, ma anche predatori individualisti.
La forza di uno stormo, sciame, branco fatto di componenti animali è nelle capacità che il movimento e la forma caotica dinamicamente assunta non è congelabile, determinabile e quindi sfugge a qualsiasi strategia offensiva esterna ed interna.
In un gruppo umano che non ha una direzione preesistente, orientata, e che non prefigura nessuna via, tutti gli individui si sentono protetti dalla vicinanza dei simili e tutti sono consapevoli di non poter dominare nessuno nè esserne dominati o anche solo strumentalizzabili. Il bene supremo ed inviolabile risiede nella stessa libertà del gruppo e dei suoi componenti, singolarmente tutti preziosi perchè ognuno a suo modo interessato al nostro presente comune. (Il futuro è una trappola creata dal sistema per farci continuare a sperare in esso e massacrarci oggi).
Il sistema economico-politico dominante nel mondo, voluto e sostenuto da quelle poche migliaia di persone che ne beneficiano, con i danni che ha provocato e che siamo certi continuerà a provocare non può essere cambiato nè con riforme nè con rivoluzioni violente. Non di eroi nè di santi, profeti o condottieri di eserciti abbiamo bisogno: nella storia si sono tutti dimostrati mostri, tiranni e invasati che portarono morte e distruzione, secoli di schiavitù e superstizione. Non possiamo dare fiducia a nessun uomo di questa o di altre terre, magari dei Cieli. La nostra fiducia può essere riposta consapevolmente e naturalmente solo nell'intero genere umano, che saprà, se ne avrà la possibilità, trovare la strada giusta per ogni momento. Ciò di cui abbiamo bisogno urgente è di esploratori della mente e del mondo che inseguano tutto ciò che non nuoce ad altri o se stessi e che siano messi in grado di comunicare a tutti i risultati delle proprie scoperte, senza premi o privilegi, come fanno gli insetti, gli uccelli e tanti altri animali come noi.

Questo gruppo vuole essere una possibilità di accelerare coscientemente il processo caotico che è già sotto i nostri occhi e di cui siamo parte, che però attualmente vede dissipate enormi energie intellettuali in miriadi di personalismi, di contingenti e domestici affanni, schiavi di tempi che appartengono al sistema imperante, incanalati in illogiche "logiche" partitiche che fingono di contrapporsi solo per spartirsi indisturbati soldi pubblici estorti da millenarie "tasse sulla vita".
Le strade alternative a questo orrendo stato di cose di cui ormai tutti siamo coscienti e verso cui tutti ci sentiamo impotenti devono esserci, o possono essere costruite: l'umanità è sempre sopravvissuta fino ad ora ma a che prezzo! Vogliamo ancora sopportare che quelle poche migliaia di farabbutti che muovono il mondo a loro beneficio continuino a fare le stragi che conosciamo, ad affamare e schiavizzare popolazioni, ad obbligarci ad usare le schifezze che ci propinano solo perchè sono quelle che a loro costano meno e li fanno diventare sempre più ricchi?

Ma per trovare le strade giuste, almeno quelle che potrebbero rivelarsi tali, ma comunque diverse da quelle storicamente fallimentari, dobbiamo essere in tanti, senza preclusioni, liberamente disponibili a buttare a mare secoli di idealismo, illuminismo, e sistemi ideologici che hanno prodotto solo quello che potevano produrre.
E' di altro che abbiamo bisogno, delle giovani idee, delle strade inesplorate che ancora non abbiano ferito nessuno e non possano farlo.

Essendo un gruppo che privilegia il caos ed il dinamismo, non aspettiamoci direzioni lineari, discorsi congrui e linee guida. Niente votazioni democratiche, perchè anche la democrazia ha già dato quel poco/molto che poteva dare. Nessuna manifestazione di piazza... ma soprattutto nessuno che dica "questo non si può fare", neanche "nessuna manifestazione di piazza".
Solo libere proposizioni, anche sconclusionate, intuizioni da vagliare collettivamente ed ognuno con la propria testa, affinchè il movimento di questo gruppo caotico prenda vita ed inizi a darsi la forma delle nuvole, il respiro del cielo.